Viaggio a Bilbao

Il San Mamés visto dalla curva dei tifosi granata
Il San Mamés visto dalla curva dei tifosi granata

Quando a dicembre uscì il nome dell’Atlético, nessuno ebbe dubbi in merito. Un’occasione così, per chi poteva permetterselo rispetto a vincoli lavorativi ed economici, non si poteva fare sfuggire.
I biglietti aerei, Roma-Santander e ritorno furono presto decisi e prenotati, una chat di gruppo organizzata per l’occasione in collaborazione con Viterbo e Picciotti, gli alberghi individuati e prenotati con l’efficienza di una professionista come Mara. Tutto perfetto, come quasi ogni dettaglio di questa trasferta, biglietti compresi gestiti in modo puntuale da Paolo, a parte la sfiga della pioggia polverizzata quasi continua e delle cause mediche che hanno costretto il nostro Adriano a rinunciare. E Franco che ha tentato in tutti i modi di rovinarsi la vacanza, dimenticandosi prima i biglietti a Roma e poi, in una sorta di reazione a catena, dimenticandosi tutto il possibile, provando anche a dimenticarsi il figlio in metropolitana. Per poi riuscire ad entrare con le fotocopie dei biglietti, fortunatamente è finita bene.
Tutto perfetto dicevamo, come la premessa di una partita di andata che lasciava aperte le speranze, uno stadio spettacolare, un settore ospiti pieno zeppo di tifosi del Toro con un’alta percentuale di partecipanti ai cori, una partita incredibile e rocambolesca al limite dell’infarto, i tifosi dell’Atlético che sembravano da sempre gemellati al tifo granata, una città accogliente piena di gente cordiale e sportiva e tanta roba buona da mangiare.
Era tanto che non scrivevamo di Roma Granata, ma questa volta proprio non si poteva fare a meno. È stato tutto magnifico, ricordi così rimarranno per sempre nei cuori di chi ha partecipato, di chi ha visto con i propri occhi stupiti un Toro combattere senza mai arrendersi, vincere in uno stadio dove mai nessuna squadra Italiana aveva osato imporsi. Ricordi incredibili, da raccontare ai piccoli del Toro, tra qualche anno, per fargli sognare imprese mitiche e far loro capire quanto si può godere ad essere tifosi del Toro e a non cedere alla tentazione di tifare il più forte e il più ricco.

Galleria

2015-02-26 (1).jpg2015-02-26.jpg2015-02-27 (1).jpg2015-02-27.jpg10838238_10206277094836213_5173608025857613540_o.jpg10865945_10206083333151370_6589553833055982382_o.jpg11020767_10206277094916215_5830889315278822311_o.jpg11037997_10206083334151395_1744568986332658635_o.jpg11041956_10206277094956216_4924889270442152974_o.jpg
Leonardo Daga

Leonardo Daga

Leonardo Daga Segretario e Webmaster di RomaGranata

Lascia un commento